lunedì 25 settembre 2017

Le collane allattamento : Gisele Ebongue ci racconta cosa sono e come le realizza






Gisèle Ebongue vive in un paesino sulle montagne torinesi, lavora nel campo dell'estetica seguendo i principi dell'ayurveda, è la nonna di due splendidi gemelli e ha una grande passione che l'accompagna fin da bambina : il crochet.
La sua prima creazione, ad appena sette anni, è stata un poncho giallo realizzato sotto l'amorevole guida della nonna; oggi il suo mondo creativo ha un nome, Il gomitolab ,dove nascono babbucce, cappellini , giochi per la dentizione e altri accessori destinati alla prima infanzia.

Visitando la sua pagina Facebook mi hanno incuriosito le collane allattamento, dai colori vivaci e confezionate  con cura, e ho voluto approfondire con lei l'argomento, chiedendole di spiegarci a cosa servono e come le realizza.





Gisèle ci spiega che sono molto diffuse nei paesi anglosassoni, dove sono chiamate nursing necklace, e che si stanno diffondendo molto anche in Italia.
Si tratta di un gioco/coccola adatto dai primissimi mesi di vita del piccolo che focalizza la sua attenzione sulla collana nel momento della poppata; stimola la vista, potente mezzo di comunicazione, il tatto, i muscoli, la coordinazione e soprattutto crea un legame.

Il suo requisito fondamentale è che deve essere totalmente naturale, per essere mordicchiata in totale sicurezza: infatti può essere usata al momento del cambio o di allacciare la fascia, e durante la dentizione in cui si rivela un ottimo aiuto.

Seguendo questo principio, le creazioni de Il gomitolab sono realizzate con legno non trattato, e rivestite interamente a mano con filati di alta qualità.




Qui trovi una gallery della sue bellissime creazioni.

Grazie Gisèle per essere passata a trovarci e averci raccontato un pò del tuo mondo.

Conoscevi già la collana allattamento?  L 'hai usata o la usi tutt'ora? Raccontami la tua esperienza nei commenti qui sotto.
.

martedì 19 settembre 2017

Lavoretti creativi con i bimbi: l'albero d'autunno

                                                                                   

                                                                                 


Un'attività facile e divertente per riempire di colore i primi pomeriggi di pioggia: ecco come realizzare l'albero d'autunno, un lavoro che stimola la creatività del bambino e che lo aiuta nell'apprendimento della nozione del tempo che scorre e dell'avvicendarsi delle stagioni, perchè può essere ripetuto nei vari periodi dell'anno usando colori e aggiungendo particolari diversi a seconda della stagione che si vuole rappresentare.

Questo è il materiale necessario:



Si comincia incollando al cartoncino da disegno che sarà  la carta azzurra per il cielo e quella verde per il prato


                                                   

Una volta preaparata la base, è il momento di disegnare un tronco sul cartoncino marrone , ritagliarlo e incollarlo



                                 
 

Ora bisogna realizzare la chioma dell'albero , ritagliando  strisce di varie misure 


all'estremità di ogni striscia si applica un pò di colla che servirà a fissare i rotolini colorati


                                 


Ora non resta che incollarli sulla base creando una chioma variopinta




Ed ecco realizzato il nostro albero d'autunno!



Al laboratorio di creatività&riciclo ci siamo divertiti un sacco , e voi? 
Aspetto i commenti e le foto delle opere dei piccoli creativi!


Grazie di cuore a Eléna che mi ha aiutato nella produzione delle immagini del tutorial ;)

mercoledì 6 settembre 2017

"Once upon a time..."




               

Cosa sono:

Una  linea di quadri per la cameretta,  pensati per accompagnare il tuo bimbo nel mondo dei sogni con una storia.

Tele e basi di legno di riciclo, dipinti con colori acrilici, da appendere sul lettino e usare come spunto per raccontare la favola della buonanotte:

 il cane, il gattino, l'orsetto vengono visualizzati nel quadro e diventano i protagonisti di viaggi avventurosi tra trenini colorati e mongolfiere.






cosa mi ha ispirato:

tempo fa chiacchieravo con un amico diventato da poco papà e gli ho chiesto come avessero scelto il nome del bambino; mi ha mostrato una bellissima foto d'epoca, con un bagnino in bretelle (il nonno Romeo) e sullo sfondo i bagni di Viareggio.

Nella mia testa quell'immagine è diventata subito un'illustrazione, con  Romeo in versione pupazzetto grassoccio, e ho realizzato per loro un quadro da appendere nella cameretta della casa al mare, che sarebbe diventato il pretesto per raccontare al piccolo le avventure del bisnonno bagnino.

Da qua l'idea di dipingere una serie di quadri che ispirano le favole della buonanotte..
     


perchè sceglierli:

perchè sono un'idea regalo originale, arredano , divertono e stimolano la fantasia del bimbo che ogni sera si ingegna ad inventare insieme ai genitori un'avventura diversa da far vivere ai personaggi del quadro.

Andare a letto diventa un momento speciale di condivisione con mamma o papà.


quanto tempo prima devono essere ordinati:

qui trovi quelli subito disponibili (li invio con il corriere e arrivano in tre giorni lavorativi) ma se vuoi posso crearne uno apposta per te, con i colori e i personaggi che desideri.

Considera circa due settimane per la realizzazione e la consegna di un quadro personalizzato, ma tieni conto che se ti serve per una data specifica o in periodi dell'anno particolari, come Natale, ho bisogno di un preavviso di almeno un mese.




quanto costano:

 i prezzi variano seconda del soggetto e  delle dimensioni.

 Quelli subito disponibili vanno dai 29 ai 59 euro, mentre per i quadri su richiesta sarà necessario decidere insieme l'illustrazione, il materiale e le dimensioni per avere un'idea precisa del prezzo;  

scrivimi e potrai avere senza impegno un preventivo.


 





Un'idea in più:  se insieme al quadro desideri una favola scritta apposta  per il tuo bimbo, ho la persona giusta per te! 

Si tratta di  Raffaella Saba, autrice delicata e fantasiosa, che inventerà per te uno dei suoi RACCONTI SU MISURA; se vuoi scoprire di più puoi farlo qui.


 per qualsiasi dubbio o informazione non esitare a scrivermi una mail o contattarmi sulla pagina Facebook della Bottega.