sabato 9 aprile 2016

Storia breve di un amore grande



Oggi ti racconto come tutto è' cominciato, e di come è  cambiata la qualità della mia vita da quando
ho iniziato a fare ciò che amo davvero.

Ci sono persone il cui talento si manifesta da subito, con le idee chiare e attitudini spiccate, ...nel mio caso, ho dovuto fare tanti tentativi e cambiare lavoro non so quante volte prima di capire "cosa volevo fare da grande".
Dieci anni fa capito' l'occasione di aprire una tabaccheria in un locale di famiglia; in quel momento non avevo un lavoro fisso, e accettai con l'idea di avviare l'attività per un breve periodo per poi rivenderla e ripartire con qualche nuovo progetto e un po di soldini in più....purtroppo le cose non andarono come speravo, e mi ritrovai ingabbiata a fare un lavoro che non mi piaceva per niente, che rendeva molto meno del previsto e nessun acquirente all'orizzonte; come se non bastasse, una serie di problemi di salute di cui non si capiva l'origine mi debilitavano fisicamente e psicologicamente.

Un giorno mi capita tra le mani un catalogo di oggettistica e fai da te, e per cercare di concentrarmi su qualcosa di diverso dal solito , ordino qualche tela da pittura, una confezione di acrilici e dei pennnelli. Non che avessi chissà quale attitudine all'arte (i miei ultimi disegni risalivano alle scuole medie, tra l'altro con mediocri risultati), ma quel kit da pittura mi aveva fatto venir voglia di mettermi alla prova .


Arriva  il pacco, e insieme al materiale delle immagini di riferimento per i principianti;
....inizio proprio seguendo quelle immagini, fiori e farfalle dalle linee semplici , destinati ad un pubblico infantile; ho un piccolo banco da lavoro a vista in tabaccheria, i clienti si incuriosiscono nel


vedermi all'opera e senza neanche rendermene conto inizio a produrre e vendere piccoli quadri per le camerette.


E in poco tempo tutto si trasforma: finalmente trovo un medico che individua il mio problema, mi sottopongo ad un intervento chirurgico, e il giorno stesso in cui vengo dimessa dall'ospedale arriva la tanto attesa telefonata di un acquirente interessato a rilevare la mia attività ...nel giro di un mese siamo dal notaio per formalizzare la vendita, ho già allestito un micro laboratorio casalingo, ordinato un bancone per ambulanti e prenotato il posto per una fiera dell'artigianato!

Con una buona dose di entusiasmo e sconsideratezza, inizia così un nuovo lavoro, nasce "la Bottega della Strega" e insieme al mio piccolo brand , una nuova e felice fase della mia vita...pochi soldi in tasca , ma tanta libertà , creatività e la consapevolezza di aver finalmente trovato la mia strada.



"L'unica maniera di fare un ottimo lavoro, è' amare quello che fate . Se non avete ancora trovato ciò che fa per voi, continuate a cercare" ....,e se lo diceva Steve Jobs ....

Nessun commento:

Posta un commento