giovedì 16 aprile 2015

Ti presento un amico: Roberta Terracchio Illustratrice

Il lavoro in Bottega mi porta a cercare di continuo nuovi spunti e ispirazioni, e a volte a fare incontri interessanti....
È' il caso di questo simpatico personaggio, protagonista di giornaliere avventure , nata dalla matita di Roberta Terracchio, talentuosa 25enne palermitana ....


Lei si presenta così:
"Aspirante illustratrice, sognatrice, amo i fogli bianchi, disegnare di getto e le amicizie vere. Come quella tra me e la mia matita, amiche sin dalla tenera età, insieme viviamo mille avventure.
La matita non è la mia sola compagna di avventura, infatti insieme con Carlo, Laura e Leandra ho creato il magazine  online sul mondo dell'illustrazione Ad un tratto. (aduntratto.com)
Amo disegnare senza pensarci troppo, trasportando ogni mia emozione sul foglio, raccontandomi,  così nascono gli sketch che pubblico online."
                                                               




 E così, a gennaio di quest'anno, nasce il progetto di 'Uno sketch al
giorno':
"La sfida è trovare un momento per disegnare (nei ritagli di tempo, come in pausa pranzo) e avere un'idea, un messaggio positivo, da condividere ogni giorno. Non è sempre facile, ogni tanto salto un giorno e - ammetto - con non pochi sensi di colpa, ma il giorno dopo torno carica con un nuovo sketch!!
La sfida va avanti, ma molti altri lunghi mesi aspettano di essere illustrati. La soddisfazione più grande sono i commenti e i "mi piace" di chi mi segue, sopratutto quando mi chiedono un libro di sketch, che ovviamente sarebbe la conclusione perfetta della sfida, ma intanto ammetto che il mio piccolo traguardo l'ho raggiunto: riuscire a regalare un sorriso a chi mi segue"

A me le sue illustrazioni sono piaciute davvero tanto (questa è la mia preferita)
 E se anche voi volete continuare a seguirla potete farlo sulla pagina Facebook e sul  sito robertaterracchio.it



sabato 11 aprile 2015

Piccoli deliziosi dettagli...



Fare un lavoro creativo significa avere quasi costantemente le tasche vuote (sigh!) ma ha tanti di quei lati positivi che a volte questo passa in secondo piano...

Da quando mi occupo a tempo pieno della Bottega sono cambiate tante cose , una è la mia percezione dei dettagli;
 per me è fondamentale la continua ricerca di spunti e ciò mi porta a conoscere altri creativi, illustratori pittori da cui cerco di imparare nuove cose....ciò che più mi colpisce e' il loro gusto per i dettagli,  che permette a un particolare azzeccato di rendere speciale un quadro o una decorazione.

E questo è quello che cerco   di riproporre nei miei lavori avendo cura di scegliere piccoli oggetti o disegni che fanno diventare un po' magiche le mie creazioni...



Così un portafoto diventa più dolce se alle mollettine aggiungo un cupcake , e gli scrigni più segreti con la scritta giusta ....


Se ti  piacciono  le creazioni della Bottega, puoi visitare lo shop online sulla home page di questo blog o alla pagina Facebook https://www.facebook.com/pages/la-bottega-della-strega/121433241211372?ref=bookmarks

mercoledì 1 aprile 2015

Melagra e il risveglio della primavera...





Mi stavo arricciando le basette davanti allo specchio quando mi sono accorta che da qualche tempo non ero la solita Melagra.
Non mi usciva più fumo dal naso,erano giorni che non emettevo più le mie risate malefiche e non mi raspavo più le unghie sul granito per limarmele.
Neppure mi ricordavo più quando era stata l’ultima volta che avevo spaventato un gruppo di signore che guardandosi allo specchio dei negozi si aspettavano di vedere riflessa la loro immagine e vedevano invece la mia (come se io fossi brutta ,ma le fa spaventare e questo è l’importante).
Stavo iniziando a preoccuparmi sul serio e avevo intenzione di andare dal vecchio stregone Barabattulo per una sana pozione ricostituente a base di Cattiveria Australe e Perfidia Boreale N°7 quando mi sono accorta dallo Spaventario di marzo che era arrivata,e senza che me ne accorgessi,la stagione più temuta dell’anno:LA PRIMAVERA.
Data la mia ricostituita amicizia con Alessandra,la Strega Voltafaccia Buonissima della Bottega,ho avuto un’orrenda premonizione e le ho telefonato.



" Ciao Melagra carissima come stai?”
“Come vuoi che stia?Malissimo,è iniziata la primavera.E ho immaginato che tu stessi già approfittando di quest’orrida stagione per rinnovare la bottega e dare sfogo alla tua mania di colorare tutto di rosa,azzurro e giallo”
“Esatto carissima,devi vedere che allegria qua in bottega:mi sono scrollata di dosso le ragnatele dell’inverno e ho dipinto quadretti,colorato uova,rinnovato caffettiere,appeso cuori,costruito scatole di legno con animaletti e…”
“Intanto le ragnatele non si scrollano,si mangiano- ho ribadito,irritata per questo spreco-e poi cosa vuol dire “colorato uova”?Hai trovato una gallina magica? “
“Ma no Melagra,ci si avvicina alla Pasqua, e qua sulla terra è tradizione regalare uova!Di cioccolato,di zucchero,oppure si appendono a casa per dare allegria!E così ho pensato anche di esporre gallinelle e coniglietti di pezza…perché non passi in Bottega a vederli?”
“Perché non ho voglia di farmi venire la dermatite da gioia,ecco perché.Ora devo riattaccare. Devo portare fuori Paturnio,il cane,e ho intenzione di prenotare una vacanza in miniera,dove almeno l’unico colore che vedrò sarà il nero”
“Mandami una cartolina allora cara!”
“Nemmeno per idea:con la mania di colore che hai tu riusciresti a far sembrare colorato anche un pozzo nero”