lunedì 11 marzo 2019

Il rientro a casa dopo il parto : consigli per amici e parenti




Se fai una ricerca su Google troverai sicuramente più di un vademecum per neo genitori al rientro a casa dopo il parto: come organizzare gli spazi, cosa non deve assolutamente mancare nel corredino, come affrontare dubbi e paure, le prime notti insonni e qualsiasi altra curiosità ti possa venire in mente sull'argomento.

Con questo post invece, spostiamo l'attenzione  sui consigli  per amici e parenti: 
come partecipare alla gioia per il nuovo arrivo senza essere invadenti in un momento così particolare?

Ho pensato che le testimonianze dirette fossero il modo migliore per capirlo e ho organizzato  un sondaggio sui miei canali social chiedendo alle mamme  cosa avessero apprezzato e cosa invece dava tremendamente fastidio.

Dalle loro risposte, tra gli atteggiamenti insopportabili di amici e parenti non ci sono dubbi:  visite inaspettate e  consigli non richiesti svettano la classifica degli elementi di disturbo.

Lo so che quando nasce un bambino non vediamo l'ora di conoscerlo, ma mentre noi fremiamo nell'attesa di andare a trovare il pargoletto, lui si sta adattando ad una situazione totalmente nuova rispetto al grembo materno dove stava comodamente fino a qualche giorno prima, mentre  gli adulti che lo hanno portato a casa si stanno capacitando del fatto di essere diventati genitori.
 Va da sè che tutto ciò   richieda tempo, intimità e serenità, perciò evitiamo di presentarci a casa,  scampanellare senza aver prima avvisato e sopratutto esserci accertati che le visite siano gradite.




Altra nota dolente: sembra ci sia una regola non scritta secondo cui se non hai figli "non puoi capire" mentre se hai procreato diventi automaticamente la saggia custode di tutti i segreti della maternità ...

...ecco, magari non cadiamo in questa trappola, e quindi: 

niente paragoni con i nostri figli

nessuna valutazione sui valori nutrizionali del latte della puerpera o sul fatto che sia meglio l'allattamento a richiesta o quello ogni tre ore

nessun  infallibile trucco su come farlo addormentare o evitare le colichette

e magari risparmiamoci anche la mitica frase "non farlo stare troppo in braccio che si prende il vizio"





L'elenco potrebbe continuare, ma ci siamo capite, vero?
Se la neomamma ha un dubbio di sicuro sarà lei a chiedere, evitiamo di risultare saccenti e rendere la visita poco piacevole.

Altra fonte di fastidio è data da chi  tocca troppo il piccolino o la piccolina, insieme alle millemila fotografie scattate con conseguente diffusione a tappeto delle immagini: 
siamo nell'era dei social, è vero, ma un pò di discrezione non fa mai male, giusto? (soprattutto se il bambino non è nostro)




Al contrario, apprezzatissime praticamente da tutte al rientro dopo il parto sono le attenzioni e la presenza (discreta) di mamme, sorelle e amiche del cuore, che si preoccupano di dare un supporto morale ma soprattutto un aiuto concreto nelle faccende domestiche: aiutare a pulire casa, fare la spesa, occuparsi della lavatrice e soprattutto cucinare.




La coccola più gettonata infatti risulta proprio lei: 
la teglia di polpette/lasagne/torta rustica da mettere in freezer e riscaldare all'occorrenza, sollevando i genitori da questa incombenza che porta via tempo ed energia che in questo momento è meglio dedicare a riposo e pisolini.

Perciò, riassumendo, se ci teniamo a mantenere buoni rapporti con la nostra amica che ha appena avuto un bimbo, ricordiamoci di non apparire a casa all'improvviso, di capire prima se sia il caso o meno, e se davvero vogliamo farla felice, presentiamoci  con una bella scorta di melanzane alla parmigiana , altro che tutine  o sterilizzatori!



Ti sei ritrovata nelle parole di questo post? hai qualcosa da aggiungere alla lista? scrivimelo nei commenti!
E se non vuoi perderti i prossimi articoli iscriviti alla mia newsletter : ti scrivo una volta al mese (non di più , promesso) ti racconto le novità dal laboratorio, le ultime dal blog e ti segnalo link e siti utili dal web per mamme alternative e super zie impazzite per i nipotini!Tutto ciò insieme ad un bel regalo di benvenuto ...cosa aspetti? Iscriviti



venerdì 22 febbraio 2019

La tua amica aspetta un bimbo? Organizza il baby shower!




Devo essere sincera, non amo particolarmente le importazioni delle tradizioni altrui, ma anche se il baby shower party è un'abitudine tutta americana, l'idea di festeggiare l'imminente arrivo di un bimbo o una bimba mi piace un sacco!




Il baby shower viene organizzato solitamente intorno all'ottavo mese di gravidanza dalle amiche della futura mamma: la versione originale prevede the e biscotti per tutte, ma anche l'evoluzione con bevande e stuzzichini vari non è male, non credi? 

Lo scopo della festa, a parte coccolare la mamma e farle arrivare tutto l' affetto e la gioia per il lieto evento imminente,  è recapitare al nascituro una "pioggia" di regali.


Con questo post voglio aiutarti ad organizzare una bella festa per la tua amica con pancione: ho fatto un pò di ricerca online e ho selezionato per te informazioni utili e piccoli brand handmade che ti saranno di grande aiuto per i preparativi.

Una volta trovata la location, che può essere la casa di un'amica o un locale affittato per l'occasione, dovrai pensare a tre cose fondamentali: l'allestimento della sala, il buffet (ricordati che la torta non può mancare) e i regali. 


L'allestimento : 




 Per un allestimento speciale, dagli inviti alla decorazione della sala e  personalizzato a seconda delle tue esigenze, ti consiglio di dare un'occhiata a Officinapartybox; Alice è un punto di riferimento sempre utile quando si parla di feste, e propone anche splendide torte di pannolini,  simbolo indiscusso (e utilissimo regalo) del baby shower party.

Il buffet: 




Trovi una valanga di idee e stuzzichini per tutti i gusti  nella sezione Buffet di Giallozafferano ; per la torta invece, ti consiglio questo articolo di Ilgiornaledelcibo.it con le ricette per originali americane che fanno venire l'acquolina solo a leggerle.


I regali :
                                         Le Collezioni Nascita


Senza dubbio i regali più graditi sono quelli  utili per cui i futuri genitori si troveranno a spendere una fortuna , dai prodotti per l'igiene del piccolo ai pannolini; il mio consiglio è di sceglierli consapevolmente, dando la preferenza a marche cruelty free ed il più possibili riciclabili . 

Ma non vogliamo mica toglierci il piacere di scegliere anche teneri oggetti sfiziosi per il piccolo o la piccola in arrivo, vero?

Qui gioco in casa, e ti consiglio le mie creative del cuore:

Sara di Sognirisplendono crea  meraviglie di stoffa, (i portapigiami da appendere al lettino sono delle vere chicche) 

Alla Bottega di Marika trovi fiocchi nascita super originali 

Tissew Creation propone tra le altre cose utilissimi fasciatoi dai viaggio, mentre al Gomitolab troverai delle collane per l'allattamento, sempre molto gradite: io stessa l'ho regalata da poco ad un'amica che ne è rimasta entusiasta.

E naturalmente ti invito alla Bottega della Strega con gli articoli per la cameretta dedicati alla nascita, in particolare proprio i set regalo per il Baby Shower: una Collezione delle mie creazioni, esclusiva e numerata, curata nei minimi dettagli e da personalizzare con il nome del bebè in arrivo.



 Sei alla ricerca di un regalo unico e speciale? scrivimi , raccontami i tuoi desideri e definiremo insieme tutti i dettagli.

Un consiglio: trattandosi di creazioni handmade , ricordati di ordinarli per tempo:  non ridurti all'ultimo momento o non potremo accontentarti!

Sono certa che ti divertirai ad organizzare la festa, ancora di più se lo farai con le amiche...ma se per qualsiasi motivo il party fai da te non è possibile, c'è sempre il piano B, ovvero qualcuno che  si occupi di tutto al posto tuo; io ti consiglio le ragazze di Baby Planner Italia.

Prima di salutarti, ecco una bacheca Pinterest dove ho raccolto tante immagini che ti aiuteranno a  trovare ispirazione per baby shower per tutti i gusti!





Hai trovato utile  questo post? condividilo ! 
e se non vuoi perderti il prossimo iscriviti alla mia newsletter : riceverai una mail una volta al mese (non di più, anche io odio lo spam) con le novità dal laboratorio creativo, l'ultimo articolo del blog, e avrai subito un buono da 10 euro da spendere subito per acquistare i prodotti de La Bottega della Strega.

Bebè in arrivo? Festeggia con la Collezione Nascita



L'arrivo al mondo di un bimbo è un avvenimento importante, e per festeggiarlo come si deve ho creato la Collezione Nascita.

CHE COS'E'
Si tratta di una selezione delle mie creazioni (5 prodotti più 1 in omaggio) .
Tra le mie proposte, ho scelto quelle che più vi hanno entusiasmato in questi anni e che sono state sempre molto apprezzate da chi le ha ricevute come regalo per la nascita o il Battesimo.



Ho realizzato una serie di oggetti a tema e li ho raccolti una Collezione unica e speciale.

A CHI SI RIVOLGE
La Collezione Nascita è pensata per le mamme in dolce attesa che stanno arredando la cameretta e vogliono rallegrarla con colore e magia, ma anche per tutte quelle zie, di sangue e non (perchè diciamocelo, i bimbi delle amiche sono nipotini a tutti gli effetti) alla ricerca di un regalo davvero originale per il bimbo o la bimba in arrivo.




COSA TROVO NELLA COLLEZIONE
Se scegli la Collezione Nascita arriverà a casa tua un pacco dove troverai :
* un Quadrotto o una targa fuoriporta da personalizzare con il nome



* uno scrigno in legno Capsula del Tempo dove riporre i ricordi preziosi, dal braccialetto dell'ospedale al biglietto del primo viaggio




* un Quadro Inventafavole, da appendere davanti al lettino e da dove prendere spunto per la favola della buonanotte


* un Fiocco Nascita per l'ospedale, la casa dei nonni, l'ufficio di papà ...non è vero che ne serve sempre uno in più?




* un Portafoto speciale per la prima foto del bebè




* una tazza mug personalizzata, che ti regalo io per aver scelto me e la mia Bottega per festeggiare questo momento .



Le Collezioni sono numerate ed in edizione limitata, e tutte le creazioni sono ideate e realizzate interamente a mano.



PERCHE' SCEGLIERE LE COLLEZIONI NASCITA
Perchè sono un regalo unico, non ci sarà mai una creazione uguale ad un altra perchè e ognuna nei minimi dettagli.

Perchè portano con loro l'amore e la cura che ripongo nel mio lavoro.

Perchè possiamo personalizzarle a seconda dei tuoi gusti e dei tuoi desideri.

Perchè ho selezionato le creazioni che nel tempo hanno avuto più successo tra le mie clienti, e puoi essere certa di fare un figurone. 

Perchè ogni oggetto arriverà  in un bel pacco regalo, arricchito da etichette e chiudipacco che realizzo a mano solo per quella Collezione, in modo da rendere il tuo regalo ancora più speciale.




COME POSSO ACQUISTARE UNA COLLEZIONE NASCITA
Ci tengo al fatto che le Collezioni Nascita siano davvero esclusive, perciò troverai sullo shop un massimo 4 Collezioni in pronta consegna.

In alternativa, possiamo ideare insieme una collezione personalizzata: scrivimi una mail o contattami su Facebook o Instagram , raccontami i tuoi gusti e i tuoi desideri e cercherò di accontenarti al meglio. 
Tieni presente che essendo un lavoro particolarmente impegnativo,  non accetto più di due ordini al mese.

CON QUANTO PREAVVISO DEVO ORDINARE
Come dico sempre, la fretta è una nemica giurata dei lavori artigianali, perciò se decidi di regalare una Collezione Nascita non ridurti all'ultimo momento altrimenti non potrò accontentarti; 
ci sono da decidere illustrazioni e colori, dobbiamo scambiarci un pò di immagini e di informazioni e poi dovrò realizzare materialmente ogni singola creazione e il packaging che le accompagnerà, perciò ti consiglio di scrivermi con almeno due mesi di anticipo rispetto all'arrivo del piccolo o della piccola.




QUANTO COSTA UNA COLLEZIONE NASCITA?
Il prezzo parte da 129 euro ma varia a seconda delle creazioni contenute in ogni Collezione; per farti un'idea ti consiglio di dare uno sguardo alla sezione dedicata del sito.
La consegna costa 7 euro , spedisco con il corriere e il pacco  è tracciabile.

Sono davvero felice  di presentarti questo mio nuovo prodotto, che ho studiato  con tanta cura per darti la possibilità di trovare il regalo giusto per l'arrivo della cicogna e soddisfare in pieno le tue aspettative.



Se hai qualsiasi dubbio o curiosità scrivimi che facciamo due chiacchiere, e se pensi che questo post possa essere utile ad un'amica condividilo.

lunedì 21 gennaio 2019

Riprendi in mano i tuoi sogni con Claudia Brunetti e la sua Arte di Fiorire





Qualche tempo fa ho partecipato ad un progetto intitolato SognoViaggiatrici, nato per "fare rete" sul web e raccontare le storie  di un gruppo di donne che hanno inseguito i propri sogni, senza arrendersi davanti a difficoltà e  pregiudizi.

L'invito mi è arrivato da Claudia Brunetti, ideatrice de L'arte di Fiorire.

Quarantacinquenne romana trapiantata al mare, una laurea in Antropologia culturale e tanti interessi, dalla medicina olistica alla narrativa, Claudia è una di quelle guerriere che anzichè soccombere davanti alle difficoltà, è rinata da un  momento di forte dolore,  lottando per ritrovare la gioia di vivere, e sé stessa.




Qualche anno fa perde una persona importante, e questa triste vicenda spazza via tutto quello su cui aveva costruito la sua esistenza.
"Tra le macerie della mia vita, ho scoperto un mondo e risorse che non sapevo di avere" : con tenacia e ostinazione, e anche grazie al libro La Via dell'Artista di Julia Cameron, tira fuori la creatività, l'immaginazione e la fantasia che aveva da bambina e che la vita da adulta "aveva addormentato".
E così nasce L'Arte di Fiorire, dall'esigenza di condividere la sua strada con altre donne, per aiutarle a superare un momento di blocco o di crisi. 

Punto fermo del percorso di Claudia è la ricerca della bellezza: nelle persone, nelle cose che sceglie di fare e in quelle che accadono, nella natura ma anche là dove pochi riuscirebbero a trovarla;
 L'Arte di Fiorire cresce insieme a lei , con la missione di aiutare le donne a realizzare i loro sogni usando l'immaginazione e la creatività.

"Smetti di inseguire i tuoi sogni. Realizzali! Guida per Sogno Viaggiatrici di tutte le età" è la guida gratuita che ha scritto per diffondere il suo messaggio e farlo arrivare a più persone possibili,  affinchè tante donne la leggano e capiscano che la confusione e l'incertezza fanno parte del percorso che porta alla realizzazione dei sogni ( se vuoi puoi scaricarla qui).



"Io sono fiorita dopo i 40 anni, e sono convinta che non ci sia limite di età per farlo, per essere autentiche, per costruire una nuova vita. E poi ... le fioriture tardive sono bellissime" 

Se ti ritrovi  nelle parole di Claudia, ti piacerebbe sapere di più sui suoi percorsi e vuoi seguirla sui social la trovi su Facebook e Instagram ( su Fb trovi anche il  gruppo dedicato al libro La Via dell'Artista) con tutta la magia della sua Arte di Fiorire... sono certa che non te ne pentirai, parola di Sogno Viaggiatrice!

mercoledì 9 gennaio 2019

Giocattoli: quanti ne servono davvero e come tenerli in ordine







"Vedi? Si stufa subito, non lo interessa niente, passa da un gioco all'altro in pochi minuti", disse la mia amica mamma, mentre il bambino rovesciava il cestone dei giochi sul tappeto di una cameretta che sembra la rivisitazione moderna del paese dei balocchi.

Molto probabilmente, se anzichè i millemila giocattoli regalati in ogni occasione da amici e parenti avesse a disposizione solo tre/quattro attività, scelte a seconda delle sue esigenze e della sua età, la situazione sarebbe diversa.

E se ogni gioco avesse un suo posto dove essere riposto all'interno della cameretta, il bambino sarebbe più portato ad assimilare il concetto e i gesti del "mettere in ordine".

Diciamoci la verità, noi adulti per primi ci innamoriamo di questo o quel giocattolo e amiamo le reazioni di figli e nipotini alla vista del pacchetto da scartare, ma proprio perchè adulti e responsabili della crescita e della formazione dei nostri bambini, dobbiamo essere più attenti e consapevoli.

Il tanto, spesso il troppo, è assolutamente controindicato per i nostri piccoli; pochi giocattoli a disposizione, al massimo 4, e scelti a seconda dell'età e delle necessità, sono ciò che realmente serve al bambino; lo porteranno in modo naturale  ad una maggiore concentrazione, stimoleranno la creatività e l'autostima perché dovrà inventarsi tutti i modi possibili per utilizzarli, gli insegneranno il valore delle cose perché se li dovesse rompere o rovinare non ce ne sarà subito un altro per sostituirli;
 in momenti particolarmente "carichi", come Natale o i compleanni, sarà nostra cura lasciare al bambino i giochi con cui si diverte di più e metter via gli altri, riproponendoli magari in un secondo momento, in cui saranno sicuramente più apprezzati. 




E come fare a tenere in ordine la cameretta? Innanzitutto una bella cernita di ciò che serve e cosa non viene più utilizzato (in questo articolo  di Cosedamamme.it trovi uno schema semplice e utile per fare una selezione) e poi sistemare  i giochi in cesti o cassetti e dividerli per tipologia, in modo che il bambino possa scegliere l'attività che vuole svolgere, sapendo già dove trovarla.  




Come ti avevo già raccontato nel post sulla cameretta montessoriana, avere un ambiente pulito e ordinato aiuterà il piccolo a mettere a posto in modo naturale; al contrario, se i giochi sono sistemati alla rinfusa in grandi ceste o cassapanche sarà istintivo tirar fuori tutto in maniera confusionaria per cercare di recuperare il puzzle, la macchinina o il pennarello rosso.

Prima di salutarti eccoti un paio di spunti utili: una bacheca Pinterest dove ho salvato immagini con diverse soluzioni per una cameretta sempre in ordine, e la tabella delle tipologie di giochi da scegliere a seconda dell'età del bambino, per acquisti più consapevoli.






Ti è piaciuto  questo post? Condividilo! 
E per non perderti i prossimi, iscriviti alla mia newsletter
Ti mando una mail una volta al mese (non di più, anche io odio lo spam) con le novità dal laboratorio creativo, le ultime dal blog, e ricevi subito un buono acquisto da 10 euro che potrai usare per acquistare le creazioni della Bottega della Strega.





giovedì 11 ottobre 2018

I Quadrotti DAGANDEFARO'





La Bottega della Strega è il mio laboratorio creativo in Sardegna, dove realizzo illustrazioni e oggettistica per il mondo dell'infanzia.

La mia mission è portare colore e magia nelle camerette dei bambini, con creazioni studiate su misura per ognuno di loro: sono convinta che l'unicità e la diversità siano un valore aggiunto, e che ricevere un regalo pensato proprio per il piccolo destinatario sia un modo per trasmetterlo anche ai più piccoli.

Tra le mie creazioni i Quadrotti sono sempre i più apprezzati: piccole tele dipinte a mano con personaggi buffi e cicciotti e personalizzabili con il nome o con una frase. 

Oggi ti presento una linea speciale di Quadrotti, dedicati ai sogni e alla fantasia dei bambini, che nascono dalle loro risposte alla domanda "Cosa farai da grande?




COME NASCE L'IDEA

Chiacchieravo con un'amica di vecchia data, e ci siamo ricordate di quando alle elementari lei scambiava figurine dei calciatori con i compagnetti e scriveva, a modo suo,  articoli di cronaca su foglietti volanti (che conserva ancora nel portafogli) ... ora è l'addetta stampa di una squadra di calcio, e senza dubbio aveva le idee chiare sul suo futuro fin da piccola; le nostre chiacchiere mi hanno fatto accendere una lampadina, il tema mi risultava simpatico e dopo qualche tempo ho lanciato un sondaggio sulla pagina facebook della Bottega chiedendo alle mamme di scrivermi le risposte dei loro bimbi alla domanda "cosa vuoi fare da grande?"

Mi hanno i lasciato i commenti più disparati, dal Dottore dei Robot al Responsabile salvataggio lamantini, e ho tradotto in disegno le buffe e strampalate visioni del loro futuro .




COME VENGONO REALIZZATI

Per un Quadrotto personalizzato DAGRANDEFARO' ho bisogno della tua collaborazione: devi dirmi cosa ha risposto il bimbo alla fatidica domanda (testuali parole, i loro dettagli sono molto importanti ) e inviarmi una foto in cui si veda chiaramente il piccolo protagonista, in modo da darmi un riferimento per realizzare l'illustrazione. A questo punto faccio un disegno di prova e te lo invio , ci accordiamo su eventuali modifiche e colori e siamo pronti per l'ordine della tela.

QUALI SONO I TEMPI DI REALIZZAZIONE

Una volta acquisite tutte le informazioni e ricevuta la foto, il tuo Quadrotto DAGRANDEFARO' sarà pronto in una settimana .
Se però hai bisogno di un regalo per una data precisa o in periodi particolari (vedi Natale) ti consiglio di contattarmi per l'ordine con almeno un mese di anticipo.





COSTI E DIMENSIONI 

Le tele che utilizzo misurano cm 18x24 e sono montate su telaio in legno spesso 1,5 cm.
Il costo del Quadrotto è di 25 euro.
Se hai bisogno di una tela di dimensioni un pò più grandi possiamo valutare insieme altre misure e il costo sarà aumentando in base alla grandezza del quadro.


SPEDIZIONI

Il quadro ti arriverà imballato in una bella confezione regalo, se desideri farlo recapitare direttamente all'indirizzo del piccolo destinatario posso aggiungere un bigliettino da parte tua.

Affido i miei pacchi al corriere: solitamente prenoto il ritiro tramite il sito Parcelscout.com e le consegne avvengono in tre giorni lavorativi. Il pacco è tracciabile (ti giro via mail la lettera di vettura con cui potrai monitorare in qualsiasi momento la spedizione) e le spese ammontano a 7 euro.





PERCHE' SCEGLIERE UN QUADROTTO DA GRANDEFARO'

I regali handmade sono unici e originali e portano con loro tutta la magia dei laboratori artigiani in cui vengono creati. 
Il Quadrotto DAGRANDEFARO' è pensato e realizzato secondo i desideri del tuo bimbo, illustrato e colorato in modo da abbinarsi alla cameretta dove verrà appeso, è un pezzo unico che ora rallegra una parete ma fra qualche anno sarà il ricordo illustrato dell'infanzia del piccolo destinatario. E' un regalo che sorprende e viene sempre apprezzato (e te lo dimostrano i sorrisoni dei bimbi quando spacchettano e capiscono che quelli nel quadro sono proprio loro!)



Allora che mi dici? Ti piace l'idea? Aspetto pareri e commenti!!
E naturalmente per qualsiasi dubbio o curiosità scrivimi

lunedì 3 settembre 2018

"Perchè non ti cerchi un lavoro normale?" come far capire al mondo che anche i creativi lavorano






L'altra sera parlavo con la mia amica Gerarda di Cosedaweekend di quanto sia difficoltoso, per chi fa un lavoro creativo, essere presi sul serio.

E tra un "perchè non ti trovi un lavoro normale, almeno part time" e un "bella la vita così, eh", ho deciso di scrivere questo post per spiegarti un pò in che cosa c'è dietro l'oggetto che vedi in bella mostra tra le foto del mio sito o sulla pagina Facebook.

Prendiamo ad esempio la creazione che ho appena finito, la Capsula del Tempo del piccolo Mattia, e percorriamo insieme a ritroso il percorso che ha fatto questo scrigno con il koala.




Partiamo dal principio:

Mentre facevo un lavoro di ricerca online sull'argomento "nascita" ho scoperto la Shadow Box, una piccola vetrina che contiene una raccolta di oggetti legati da un tema, in questo caso l'arrivo al mondo di un bimbo.

                                    foto di i.pinimg.com


Ho una vera passione per le scatole di tutti i generi, e nei vari mercatini a cui ho partecipato ho notato che i bimbi sono sempre  incuriositi dagli scrigni esposti sul banco;  prendendo spunto dalla Shadow Box, ho fatto prove e esperimenti, rivisitandola a modo mio, e ho creato la Capsula del Tempo, uno scrigno in legno che dipingo a mano dove conservare i primi ricordi di un bimbo.

Ho decorato i prototipi dei  cofanetti, allestito il set fotografico,  realizzato le immagini e i testi  per la pubblicità sui social e sul sito,
ho   scritto una sales page per il blog dove descrivo in tutti i dettagli la mia nuova creazione,  approfondito quella parte del marketing che serve a far un buon lancio online di un nuovo prodotto e dopo le prime vendite  la mia Capsula ha cominciato ad essere apprezzata.

Così mi è arrivata la richiesta della mamma di Mattia, che desiderava uno scrigno per la cameretta del piccolo; ci siamo scambiate qualche informazione, mi ha mandato le foto della stanza (bellissima tra l'altro!) e insieme abbiamo  definito colori e illustrazioni da utilizzare per la sua Capsula del Tempo.





Partendo dalle decorazioni che già aveva alle pareti, ho disegnato un nuovo personaggio (che andrà ad arricchire la gallery delle mie illustrazioni) il koala, e abbiamo optato per i toni del verde.

La palette che le ho proposto le è piaciuta subito - yeah! - ma a volte questa fase del lavoro dura interi pomeriggi, tra prove, disegni, indecisioni, abbinamenti, bozze e aggiustamenti vari - e a questo punto è cominciata la realizzazione vera e propria del cofanetto.



Disegno, base , colore, asciugatura , rifinitura dei particolari ....e finalmente lo  scrigno  è pronto.

Siamo all'ultimo passaggio: un  pacco regalo speciale per Mattia, con etichetta handmade e un'imballo ben fatto in modo che tutto arrivi a destinazione integro...prenoto il corriere e spedisco.


Tradurre in soldoni tutte queste attività è difficile, dare il giusto prezzo a tutto ciò mette sempre un pò in crisi (e in perdita il più delle volte) chi fa un lavoro artigianale; io seguo il sistema che ho imparato da Francesca Baldassari , espertissima consulente di brand di artigianato, dando una tariffa oraria al mio lavoro e sommando il costo del mio tempo e delle mie competenze  a quello  del materiale, e nello specifico per questa Capsula del Tempo si tratta di 35 euro, neanche un milione di dollari.

E alla fine di questo lungo percorso , molto spesso , c'è anche  chi se ne esce con il suo "E uno sconticino non me lo fai?".

La mia faccia quando ricevo questa domanda te la lascio immaginare. 

Spero di averti dato un'idea del "dietro le quinte" di un laboratorio creativo e se hai dubbi o curiosità scrivimi, che ti racconto volentieri cosa succede alla Bottega della Strega.

E per chiudere, auguro a tutti di trovare il lavoro ideale , che io il mio mestiere "anormale" me lo tengo bello stretto!